Morfologia - Allevamento Amatoriale Canarini di Fabio e Davide Solazzo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Morfologia

Specie allevate > Davide Solazzo > NORWICH

Origine e cenni storici
Origine:
Gran Bretagna (Contea di Norfolk).

Deve il suo nome alla città di Norwich, nella Contea inglese di Norfolk. Si tratta di una razza piuttosto recente. Si dice che venne importato in Inghilterra dai tessitori fiamminghi nel XVI secolo. La sua prima apparizione ufficiale in esposizione avvenne nell'anno 1887 nella città di Ipswich. La classificazione nel gruppo delle razze di forma e posizione venne effettuata solo nel 1890, poiché in precedenza era considerato un canarino di colore. Il suo standard definitivo risale alla fine dell'Ottocento.

Standard C.O.M.
ANELLO FOI TIPO C1 - COLORAZIONE ARTIFICIALE AMMESSA
Aspetto:
massiccio e tarchiato con petto e spalle ampie e tondeggianti. La curva del petto deve iniziare dal sottobecco e terminare all'attaccatura della coda disegnando un semicerchio con una curvatura costante anche in larghezza tendente ad esaurirsi verso la coda. Il dorso sarà leggermente bombato. La distanza dorso-petto molto grande, dà al soggetto l'effetto di una sfera. Visto dal di sopra la distanza tra le spalle deve essere il più possibile simile a quella esistente tra collo e radice della coda. Taglia orientativa di 16 cm. A parità di pregi è preferibile il soggetto di taglia leggermente superiore.

Testa:
Molto grande e completamente tonda dando l'impressione di una sfera ben piantata sul corpo, guance piene, occhio centrale e possibilmente scoperto, il sopracciglio è tollerato se portato all'indietro, becco corto, tozzo e conico in linea con l'occhio.

Collo:
Il più corto e il più pieno possibile, non deve essere visibile nessuna rientranza tra testa e corpo.

Ali:
Corte, senza mostrare attaccature, devono aderire senza comprimere il piumaggio così da assecondare la rotondità del corpo, lunghe sino e non oltre l'attaccatura della coda, senza mai né incrociarsi, né pendere.

Piumaggio:
Corto, abbondante, ma ben chiuso, aderente al corpo si' da conferirgli un contorno netto, particolarmente sui fianchi evitando gli sbuffi, non deve allentarsi fra le zampe, né presentare assolutamente piume di gallo.

Colore:
Brillante e serico, il più uniforme possibile nell'intensità o nella brinatura, in ogni parte del corpo. Se il soggetto è colorato artificialmente la distribuzione del colore deve apparire uniforme senza chiazze di maggiore o minore intensità.

Condizioni:
Igiene, pulizia, salute al massimo grado.

Portamento:
Calmo ma fiero, corpo sempre ben staccato dal posatoio senza essere troppo eretto.

Coda:
Corta, stretta, ben chiusa e piena, non rialzata, né cadente.

Zampe:
proporzionate al soggetto, eleganti con dita corte e sottili, non troppo lunghe (conferiscono al soggetto una posizione troppo slanciata) o troppo corte (conferiscono un aspetto cascante ed affaticato).


 
Torna ai contenuti | Torna al menu