Mi presento: Fabio Solazzo - Allevamento Amatoriale Canarini di Fabio e Davide Solazzo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mi presento: Fabio Solazzo

Salve a tutti,

mi chiamo
Fabio Solazzo e sono nato nella provincia di Brindisi. La mia passione per l'ornitologia è nata  per caso all'età di 13 anni; un giorno mentre giocavo a calcio è caduto dal cielo un piccolo canarino, l' ho preso e l' ho portato a casa e lì ho scoperto che era una femmina. Mi sono subito comperato un maschio e dopo circa un mese mi sono nati  i primi piccoli; da quel giorno il mio interesse per l'ornitologia ha sempre continuato ad aumentare.

Cinque anni dopo arriva la famosa lettera per il militare quindi ho dovuto cedere tutto. Finito il periodo di leva ho deciso di cambiare  la mia vita e sono andato al nord dove mi sono sposato ed ho avuto il regalo piu' bello della vita: sono diventato papa'! Ecco che si ripresenta la fortuna: uno zio di mia moglie alleva canarini e scatta la scintilla. Inizio con una coppia di agata mosaico  su un piccolo balcone e passo dopo un anno ,nel 2006, a 15 coppie di canarini in un garage in affitto. Ad oggi posso ritenermi fortunato, infatti ho un locale cove (mt5 x 4mt) con tanta luce naturale e non un box senza aria per i nostri amici.
Il mio locale dispone di due finestre, acqua e riscaldamento.
Quest'anno sono anche riuscito a costruire un resort con idromassaggio e centro benessere per i miei amici pennuti!!!!!
Ho due bimbi meravigliosi Viola (2 anni) e Davide (7 anni). Il più grande vuole seguire le orme di suo padre ed iniziare ad allevare … solo la razza Inglese! Non c’è proprio modo di fargli cambiare idea (“Tale padre Tale figlio”), addirittura usa i miei canarini come balie per i suoi uccellini!
Sicuramente lo seguirò passo dopo passo in questa meravigliosa avventura e spero un giorno di avere un aiutante al mio fianco che possa sostituirmi in tutto e per tutto.

Ora sto cercando di creare il mio ceppo.

Se oggi posso fare tutto questo devo dire grazie a mia moglie che mi sopporta per tutto il tempo che tolgo alla mia  famiglia.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu